28 . 29 . 30 Agosto 2020

ingresso gratuito

Hospitalis Santi Antoni – Oristano

(dis)connessioni

Connessioni che si moltiplicano in modo esponenziale, in un flusso inarrestabile di dati. Reti sociali che rendono asociali. Fiumi di parole con e senza significato. Produzioni smisurate di informazioni e contenuti politici e personali in nome di un relativismo senza precedenti. L’illusione di poter delegittimare le istituzioni della conoscenza fino a una ingenua disconnessione dalla realtà, in una sorta di multiverso psicodislettico in cui un’incommensurabile quantità di energia è consumata.

Fa sorridere, a pensarci, come la visione artistica abbia un ruolo centrale nel creare risorse per cogliere quelle sfumature necessarie ed essenziali dell’essere e come proprio in questo usi una certa distanza, un grandangolo rispetto al reale, una visionarietà appunto che sezionando e distorcendo gli oggetti ne rende disponibili all’esplorazione anfratti e interstizi. In questo caso però l’idea è di andare in profondità.

Venerdì 28 agosto

Sabato 29 agosto

Domenica 30 Agosto

ORE 21

Video di apertura

Jessy Videnova

ORE 21

Video di apertura

Jeronimo Gorraez Belmar

ORE 21

Video di apertura

Eleven Green

ORE 21:15

Gianluca Pischedda

ORE 21:15

Neoclassica

ORE 21:15

Contemporanea

ORE 22

Improvvisazione

ORE 22

Electro pop / Danza

ORE 23

World Music / Travel Music / Experimental

ORE 22:45

Contemporanea

ORE 23

Performance A/V

ORE 23:45

Electro pop